Home Editoriali La cicala
PDF Stampa E-mail

Strada alberataLa cicala

 

Due amici camminavano a New York, nella zona di Times Square. Era circa l’ora di pranzo e le strade erano affollate di persone e di automobili. C’era un gran frastuono di motori, di clacson, di sirene, di persone che parlavano. Improvvisamente uno dei due amici, che generalmente viveva in un ambiente rurale disse all’altro: “Sento il suono di una cicala…”.

“Tu sei matto…” gli disse scherzando l’amico. “Come puoi sentire una cicala in mezzo a questo frastuono?”

“Ti dico che c’è una cicala nei paraggi”, ribattè il primo e si fermò tendendo l’orecchio per capire meglio da dove proveniva il suono che udiva. Qualche momento dopo disse all’amico: “Vieni con me!”

Attraversarono la strada e si avvicinarono ad un grosso vaso in cemento dentro il quale c’era un alberello. L’uomo che aveva percepito il frinire della cicala guardò attentamente tra i rami dell’arbusto e dopo un po’ mostrò all’amico l’insetto, che nel frattempo aveva cessato di emettere il suo suono.

L’altro lo guardò allibito e gli disse: “Ma tu devi avere un udito speciale per essere stato in grado di sentire questo suono in mezzo a tutto questo baccano!”

“Niente affatto. Il mio udito è come il tuo. E’ solo questione di sapere cosa vuoi sentire, cosa è veramente importante per te”.

Mentre l’amico lo guardava con fare interrogativo, prese dalla tasca alcune monete e le fece cadere sul marciapiede dove si trovavano. Al suono del tintinnio delle monete sul cemento del marciapiede, improvvisamente diverse persone si fermarono o girarono la testa e istintivamente misero le mani in tasca, forse per controllare se avevano perso le monete di cui avevano sentito il rumore.

“Vedi – disse l’uomo all’amico – tutte queste persone hanno sentito distintamente il suono delle monete anche in mezzo al frastuono della città. Per tutti loro il denaro è così importante che sono in grado di riconoscerne la presenza ovunque”.

Dio è presente e parla anche in mezzo alle mille voci del vivere quotidiano, degli affanni dell’esistenza, delle sirene del tentatore. Se per te la sua voce è importante, riuscirai a percepirla distintamente anche in mezzo a tutto il frastuono che ti circonda.

 

Copyright © 2009 - 2019. Tutti i diritti sono riservati. Non è consentita la riproduzione parziale o totale dei contenuti e della grafica presenti nel sito su mezzi cartacei o elettronici senza la previa autorizzazione dei responsabili.


Progettazione e sviluppo by Ing. Marco Arata. Testata by Alessandro Marzullo. Grafica basata su template by Joomla.it. Powered by Joomla!. Valido XHTML e CSS.