Home I Giovani Racconti e similitudini Il fabbro
Il fabbro PDF Stampa E-mail

 

IL FABBRO

 

Un fabbro, dopo avere vissuto la sua gioventù in modo scapestrato, diede una svolta alla sua vita, si accostò a Dio e cominciò a vivere secondo le indicazioni della Parola del Signore. Lavorava in modo onesto, con impegno e senso del dovere e non si tirava indietro ogni volta che poteva fare del bene a qualcuno. Malgrado ciò le cose non andavano bene nella sua vita: incontrava una serie di problemi e le sue condizioni economiche erano tutt'altro che floride.

Un amico, che era andato a trovarlo, gli disse: "E' strano che da quando hai cominciato ad essere un uomo pio e timorato di Dio, le cose, invece di andare meglio, vanno peggio nella tua vita. Non pare che servire Dio sia un gran guadagno...".

Il fabbro rimase un po' in silenzio. Lui stesso tante volte aveva fatto pensieri simili e aveva riflettuto sulla sua vita. Poi rispose al suo amico in questi termini: "Tu sai qual è il mio mestiere. Acquisto ilo ferro grezzo e devo lavorarlo per farne gli oggetti che mi vengono richiesti. A volte si tratta di oggetti semplici, come porte o cancelli in ferro che richiedono poco lavoro, altre volte mi vengono richieti oggetti più elaborati: letti, lampadari, candelieri, ecc. Per queste cose occorre molto lavoro. Prima di tutto devo arroventare il ferro nella fornace, fino a farlo diventare rosso. Allora il ferro diventa morbido, malleabile e allora è il momento di colpire duro con la mazza, con i martelli delle varie dimensioni, per fargli assumere la forma che voglio io. Spesso immergo il ferro in lavorazione nell'acqua fredda, per fargli prendere subito la forma voluta. E queste operazioni ripeto pèiù volte, fino a quando non realizzo l'opera prevista. A volte qualche pezzo di ferro non sopporta questo trattamento perchè fuoco, martellate, acqua fredda creano lesioni e allora non serve a nulla. Diventa solo uno scarto... Ecco, il Signore fa lo stesso con me. Mi fa passare per la fornace della prova, sento su di me le martellate della vita e molte volte resto "gelato" per tutto quello che non mi aspetto e pure mi accade. Poi però capisco che tutto questo è per il mio bene. Il Signore lavora la mia vita perchè vuole farmi assumere la forma a lui gradita".

 

Copyright © 2009 - 2020. Tutti i diritti sono riservati. Non è consentita la riproduzione parziale o totale dei contenuti e della grafica presenti nel sito su mezzi cartacei o elettronici senza la previa autorizzazione dei responsabili.


Progettazione e sviluppo by Ing. Marco Arata. Testata by Alessandro Marzullo. Grafica basata su template by Joomla.it. Powered by Joomla!. Valido XHTML e CSS.