Home Editoriali Verso la fase due
PDF Stampa E-mail

Verso la fase dueVERSO LA FASE DUE

 
Dopo quasi due mesi di restrizioni sulla libertà di movimento e di sospensione della maggior parte delle attività, l'Italia si avvia verso la cosiddetta "fase due". A poco a poco si potrà tornare a spostarsi e ad incontrarsi con i propri cari, riapriranno i negozi, riprenderanno tutte le attività lavorative.
 
Ma per tutte le attività che prevedono assembramento di persone continuerà il lockdown, termine che evoca l'immagine di una saracinesca che viene abbassata e significa quindi "chiusura". Pertanto i ragazzi non potranno tornare a scuola, rimarranno sospesi gli eventi sportivi e quelli musicali, cinema e teatri resteranno chiusi.
 
In questo contesto è chiaro che anche i locali di culto resteranno chiusi e i fedeli non potranno tornare a riunirsi per celebrare insieme il loro culto al Signore. Quindi bisognerà continuare a coltivare la propria comunione personale con il Signore da casa e si continuerà a coltivare la comunione fraterna con l'uso dele telefono e dei social, come si è fatto finora.
 
Bisognerà guardarsi da un pericolo: quello che, riacquistando a poco a poco la libertà di potere uscire e svolgere varie attività e non potendo riunirsi in chiesa, si trascuri la propria comunione con il Signore. Resta solenne davanti a noi il monito: "Guardati dal dimenticare il Signore, il tuo Dio" (Deut. 6:12; 8:11).
 
Varie iniziative sono state messe in opera dalla nostra comunità e dalle A.D.I. in questo periodo e altre certamente ce ne saranno, ma alla base di tutto ci deve essere sempre la volontà di ogni singolo credente di curare la propria devozione personale e di cercare la guida di Dio per la propria vita. Se questa volontà non dovesse esserci, ogni altra iniziativa servirebbe a poco.  
 
"Quelli che mi cercano mi trovano" (Prov. 8:17), dice il Signore. E il Signore lo possiamo trovare nelle grandi adunanze, così come nel segreto della nostra cameretta. Il Signore compie opere gloriose nelle grandi adunate di popolo, così come quando si sta a porte chiuse. 
 
Per le prossime settimane, fino a diversa comunicazione, gli appuntamenti saranno, piacendo al Signore:
 
Martedì  ore 19.00 (per i giovani)
Giovedì ore 21.00 - Incontro in diretta su piattaforma ZOOM
Domenica ore 10.00 - Messaggio della domenica
 
E' sempre in atto la possibilità di contribuire ai bisogni economici di questo periodo versando quanto si desidera sul conto corrente bancario della nostra comunità. Di seguito l'IBAN da utilizzare per tale scopo:
 
IT03G 03069 09606 100000148644 
intestato a CHIESA ADI - PALERMO NOCE 
Banca Intesa San Paolo.
 
Un sentito ringraziamento a quanti hanno già aderito a questa iniziativa.
 

Copyright © 2009 - 2020. Tutti i diritti sono riservati. Non è consentita la riproduzione parziale o totale dei contenuti e della grafica presenti nel sito su mezzi cartacei o elettronici senza la previa autorizzazione dei responsabili.


Progettazione e sviluppo by Ing. Marco Arata. Testata by Alessandro Marzullo. Grafica basata su template by Joomla.it. Powered by Joomla!. Valido XHTML e CSS.